','

');} ?>
+39 011 641888

Come mai i santi riescono a fare tante opere, ma soprattutto riescono a trasmettere tanta esperienza di Dio, a comunicare Dio? Perché i santi sono sacramenti di Dio. Attraverso lo sguardo di Francesco, il suo canto, le sue orazioni, Dio passava, e così attraverso Teresa d’Avila, attraverso Giovanni Bosco, attraverso la piccola Teresa, tutti i santi. Il nostro mondo che, come dicono, sempre meno partecipa alla sacramentalità della liturgia, deve avere un nuovo incontro vivo con Dio attraverso la sacramentalità dei credenti. Come potrà avvenire questo? Avviene nella misura in cui ciascuno di noi, attraverso la preghiera, la meditazione, la contemplazione, il silenzio, l’essere alla presenza di Dio, si lascia impregnare di Dio, proprio perché, dopo la preghiera, continui ad esserci una Presenza e questa presenza di Dio passi in questo mondo. Noi non vogliamo che Dio sia soltanto in cielo, o che Dio sia nelle nostre chiese, talvolta in una immensa solitudine, perché le chiese sono deserte. Noi vogliamo che lui sia anche sulle strade, nei treni, nelle famiglie, negli uffici, attraverso la nostra consapevolezza di essere dei “teofori”, cioè dei portatori di Dio. Vogliamo che Dio passi attraverso di noi con molta semplicità, così come Egli è, con la sua paternità, che passi in un nostro sguardo o in una parola d’amore o di consolazione o di consiglio che diamo, che passi nel mistero che siamo riusciti a risvegliare negli altri, nella testimonianza che abbiamo dato. Non vogliamo fare altro se non quello che faceva Gesù. Egli era talmente unito con il Padre che celebrava questa comunione trinitaria specialmente nella sua preghiera, ma poi dovunque andasse, qualunque cosa dicesse, le sue parole erano “teofore”, le sue opere erano “teofore”: egli faceva sentire, ascoltare, vivere la presenza e l’azione del Dio amore misericordioso.

Jesus Castellano


Share This

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire
funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul
modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web,
pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che
hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.
Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare il nostro sito web. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi