','');} ?>
+39 011 641888

 

Chi ha l’opportunità di leggere la biografia di Santa Teresa Margherita del Cuore di Gesù (al secolo Anna Maria Redi) non può che rimanere colpito dai lineamenti singolari del suo carattere; un vivido desiderio di Dio presente fin dall’infanzia, la ricerca del nascondimento e l’ardente carità sono quei tratti che delineano la fisionomia della sua anima.

Come una santa del XVIII secolo può essere presente ancora oggi nelle nostre vite, nella nostra cultura, nella nostra società? La spiritualità che ha donato all’intera umanità con il paradigma della sua vita è attualmente realizzabile?  Il cristiano di oggi può impegnarsi a riscrivere nella propria esperienza quegli elementi che hanno fatto di Teresa Margherita una santa, anche in un mondo dove i selfie, i social e i mass media propongono la cultura dell’immagine.    Santa Teresa Margherita è viva nei ragazzi che ricercano la propria identità e il proprio vero volto nei profili; è viva in chi cerca amore, ma in luoghi sbagliati perché non conosce il vero Amore, dotato di un Cuore nel quale la santa era solita rifugiarsi; è viva in quella madre di famiglia che fatica l’intero giorno senza ricevere un ‘grazie’, in quanto anche la nostra santa ha lavorato come infermiera prendendosi cura delle sue sorelle inferme, ma mai ha avuto occasione di essere ringraziata; è viva in quel padre che soffre per la lontananza dei propri figli, perché anche santa Teresa Margherita ha assaporato l’amarezza della solitudine nella notte interiore.

Pur avendo attraversato molteplici esperienze di vita, dal dolore per la separazione dal padre in particolare, dovuta alla clausura, fino alla gioia immensa dell’aver gustato l’Amore di Dio semplicemente con la ripetizione del versetto giovanneo ‘Deus Charitas est’, la giovane santa ha saputo, sulle parole di Santa Teresa d’Avila, ricondurre tutto all’Umanità di Cristo, facendo della carità l’unico e vero fondamento della propria vita. Santa Teresa Margherita è stata una ‘contemplattiva’, capace cioè di portare al massimo grado l’amore verso Dio e verso il prossimo, ma la sua azione non è ancora finita: ora invita noi ad incamminarci su questa via, quella cioè della santità!

 


Share This

Questo sito web utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire
funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul
modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web,
pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che
hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.
Acconsenti ai nostri cookie se continui ad utilizzare il nostro sito web. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi